Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

Oggi 16 gennaio sono 30 anni dallo scoppio della prima guerra del Golfo, in cui la coalizione internazionale attaccò l’Iraq di Saddam Hussein. L’inizio della guerra e la sua rapida evoluzione non diedero la percezione all’uomo comune di quali sarebbero state le sue conseguenze, nel breve, medio e lungo periodo. Questa guerra in realtà avrebbe cambiato per sempre il volto della regione mediorientale inaugurando una stagione di instabilità che ancora oggi persiste.

Published in Medio Oriente

La potenziale instabilità ai confini è un rischio critico per tutti i paesi, specialmente in Medio Oriente. Ciò è particolarmente vero per la Giordania, dove il rischio è elevato da molti anni e le minacce alla sicurezza al confine come l'illegalità e la lotta creano un terreno fertile per la criminalità e il terrorismo. Questo tipo di instabilità unita a difficoltà economiche potrebbe anche portare a un aumento significativo del numero di locali che si uniscono a gruppi terroristici.

Published in Medio Oriente

Le sfide in Medio Oriente continuano mentre la regione sembra affrontare una nuova ondata di destabilizzazione da Libano, Siria, Iraq e Cisgiordania.

La crisi politica libanese sembra intensificarsi man mano che la crisi economica si fa più acuta. Ciò sta portando alla riemersione di domande sul concetto di equilibrio politico finemente equilibrato dello stato e sulla sua idoneità allo scopo nel nuovo panorama regionale e globale. Alcuni suggerimenti suggeriscono la necessità di nuovi attori politici e potenziali strutture per far fronte alle sfide poste dall'ambiente post-COVID.

Published in Medio Oriente

Come sappiamo il passaggio dell’Isis in Medio Oriente ha provocato danni e distruzione alle persone e al patrimonio culturale dei Paesi colpiti. Uno dei paesi più colpiti è l’Iraq, dove le rovine della città vecchia di Mossul rendono perfettamente l’idea della forza devastatrice del sedicente stato islamico.

Published in Medio Oriente

Il rischio di una nuova ondata di terrorismo globale potrebbe presto aumentare, poiché Daesh sta cercando di rigenerarsi dopo la sconfitta in Siria e Iraq. Le attuali dinamiche in Siria in realtà favoriscono il riavvio delle attività del gruppo. Confusione e caos regnano nel nord del paese mentre la battaglia di Idlib continua. I combattimenti in Idlib potrebbero essere una delle ultime battaglie decisive contro la roccaforte di un estremista, ma se non si risolveranno presto, potrebbero portare alla diffusione di combattenti, molto probabilmente in Asia centrale o in Libia.

Published in Medio Oriente

Recent developments in Syria

Giovedì, 21 Luglio 2016 19:16

Since 2012, the US and its allies have many a time attempted to build a military power capable of holding its own in Syria. The last attempt, the “New Syrian Army” was a failure, as it was unable to liberate the area near Al Bukamal, in eastern Syria near the borders with Iraq, from Daesh. However, the failed mission might be the last concrete chance for the Obama administration to create a strong ally on the ground in Syria.

Published in Medio Oriente

Keeping up to date with challenges

Martedì, 29 Marzo 2016 10:09

Since the first intervention of the Russian military in Syria, the battle against Daesh had turned to a new breadth. The terrorist group started to broaden its target map, trying to prove its capacity to rule everywhere.

Published in Medio Oriente

Russia’s withdrawal from Syria

Mercoledì, 23 Marzo 2016 15:34

A political solution for Syria seems to be top priority for both Moscow and Washington. To achieve it, Russia and the US supported two important decisions: “To stop financing terrorism” and “to impose a political settlement”.

Published in Medio Oriente

With or without Syrian opposition

Giovedì, 04 Febbraio 2016 11:38

Despite the attempts of some Syrian groups to block the Geneva III meeting, the Russians’ and Americans’ wish to hold the talks seems to have won.

Published in Medio Oriente

De-radicalisation — action needed

Lunedì, 28 Dicembre 2015 16:00

The battle against “de-radicalisation” is proving long and complicated, as it has to effect a widespread cultural change. The battle is based on long-, medium- and short-term strategies.

Published in Medio Oriente
Pagina 1 di 4
FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version