Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

22-02-2013

ANSARU RIVENDICA IL “KIDNAPPING” DI SEI EUROPEI

Rate this item
(2 votes)

L’attacco di sabato scorso a Jamaare, una cittadina a circa 200 chilometri (125 miglia) a nord di Bauchi, capitale dello Stato di Bauchi può essere considerato uno tra i più significativi “attacchi” di Targeting stranieri avvenuti nel nord della Nigeria. Le autorità nigeriane hanno dichiarato che i rapiti sono un cittadino inglese, un greco, un italiano (Silvano Trevisan), tre libanesi e un filippino, tutti i dipendenti di una società di costruzioni chiamata “setraco”.

 In un comunicato Ansaru, dichiara, che il rapimento deve essere considerato un atto di “rappresaglia” nei confronti dei paesi europei che hanno in specifiche aree geografiche (Afghanistan e Mali) contrastato l’espansione della fede islamica.

Si sottolinea (continua il comunicato) che qualsiasi tentativo di agire in contrasto con le condizioni stabilite dal gruppo Ansaru, da parte delle nazioni europee o da parte del governo nigeriano avrà come conseguenza la concreta possibilità di uccidere gli ostaggi.

Il gruppo terroristico avrebbe poi contattato le autorità locali per formulare una richiesta di riscatto. Ansaru noto anche come Jamaatul Ansarul Muslimina fi Biladin Sudan che significa “il gruppo che si dedica ad aiutare i musulmani in Africa” è considerato un nuovo movimento eversivo emergente legato ad Al Qaeda ed, al gruppo Boko Haram (il cui nome significa l’educazione occidentale è un sacrilegio) più esattamente ad una fazione separatista di Boko Haram, anche se in questa occasione sembra abbiano operato di concerto.

Gli obiettivi di Ansaru sono attualmente molto confusi e privi di target specifico.

Focalizzata la loro azione a livello internazionale si può parlare, quindi, in termini globali di jihad.

Ciò li rende maggiormente pericolosi.

Il leader di Ansaru sembra essere Khalid Al- Barnawi uno dei tre terroristi nigeriani etichettati come “terroristi globali” da parte degli Stati Uniti i cui prossimi attacchi potrebbero riguardare chiese cristiane dell’area di influenza. 

 

 

© Riproduzione Riservata

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version