Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

Mario Neri

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

Website URL:

RUSSIA RUN TO VICTORY

Mercoledì, 15 Maggio 2024 16:13 Published in Asia & Pacifico

I leader dell’Occidente e dell’Ucraina hanno descritto la guerra in Ucraina come un’accaparramento di terre in stile imperiale, il che dicono, dimostra che la Russia post-sovietica è una delle due maggiori minacce statali alla stabilità globale, insieme alla Cina. Putin, invece, presenta la guerra come parte di una lotta molto più ampia con gli Stati Uniti, che secondo lui ignorarono gli interessi di Mosca dopo il crollo sovietico del 1991 e poi complottarono per dividere la Russia e impossessarsi delle sue risorse naturali. Secondo diplomatici russi e statunitensi, l’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte del presidente Vladimir Putin nel 2022 ha innescato la peggiore crisi nelle relazioni tra Russia e Occidente dalla crisi missilistica cubana del 1962. Il generale Sir Richard Barrons ha detto che esiste "un serio rischio" che l'Ucraina perda la guerra quest'anno.

UKRAINA GAME OVER

Lunedì, 13 Maggio 2024 18:08 Published in Europa

Oggi l’Ucraina si trova in una posizione estremamente precaria. La tanto attesa controffensiva dell’estate 2023 è fallita. I litigi sulla strategia hanno diviso le sue élite politiche e militari. Il suo pool di soldati – sia volontari che quelli a portata di mano – ha iniziato a prosciugarsi. La sua economia è nel caos. La volontà dei suoi alleati di mantenere il flusso di armi è in dubbio. Infine, e forse è la cosa più dolorosa, non c’è più la convinzione degli ucraini di poter vincere. Cosa è accaduto durante il secondo anno di guerra per spiegare questo deprimente bilancio? Nell’ultimo anno, Mosca è stata in grado di convertire i suoi maggiori vantaggi dimensionali in vantaggi sul campo di battaglia. La Russia ha un’economia più grande, un’industria degli armamenti più grande e una popolazione più grande di quella dell’Ucraina.

WATER ON FIRE

Martedì, 07 Maggio 2024 10:20 Published in Europa

Le agenzie di intelligence europee hanno avvertito i loro governi che la Russia sta tramando violenti atti di sabotaggio in tutto il continente mentre contemporaneamente si impegna in un conflitto permanente con l’Occidente. "Riteniamo che il rischio di atti di sabotaggio aumenteranno in modo significativo", ha affermato Thomas Haldenwang, capo dell'intelligence interna tedesca. La Russia sembrerebbe intenzionata a portare avanti questo tipo di operazioni sul suolo europeo. E ancora, il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha detto: “Putin non si fermerà all’Ucraina”. L’ex direttore della CIA David Petraeus ha detto a Christiane Amanpour della CNN: “Putin non si fermerà qui”. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha avvertito:“Lituania, Lettonia, Estonia, Moldavia potrebbero essere i prossimi”, e l’ambasciatrice degli Stati Uniti in Gran Bretagna Jane Hartley ha affermato che “chiunque pensi che la Russia possa fermarsi dopo questo… si sbaglia”. Il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis è sulla stessa lunghezza d’onda, avendo affermato:“La Russia non si fermerà. …Putin ha intenzione di andare oltre”. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha lanciato lo stesso identico avvertimento nel dicembre 2023, così come ha fatto il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

THE WINNER

Lunedì, 29 Aprile 2024 20:52 Published in America

Alla fine, la Camera dei Rappresentanti, ha approvato miliardi di dollari in nuovi aiuti militari statunitensi all'Ucraina, per aiutare a combattere l'invasione russa. La misura, molto ritardata, ha avuto forti oppositori al Congresso e ci è voluto un fragile accordo bipartisan per far approvare il pacchetto da 61 miliardi di dollari.

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version