Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

20-08-2014

Armi italiane ai peshmerga

Rate this item
(7 votes)

Dopo l'incontro di questa mattina tra il premier Renzi ed i leaders iracheni e curdi, l'invio di armi italiane ai guerriglieri curdi è ormai cosa fatta ed il voto del parlamento italiano sulla questione resta solamente un esercizio di retorica.  D'altronde il tempo per ragionare sull'argomento non c'è più se si vuole fermare l'avanzata dell'isis. Il grosso delle armi che l'Italia sta per inviare fa parte di un sequestro avvenuto durante la guerra dei Balcani di un consistente quantitativo di AK 47, di pistole ed inoltre puntatori laser, giubbotti antiproiettile e sistemi di comunicazione.

Riteniamo che questo tipo di armamento sia in questa fase ideale per i peshmerga sia perché conoscono benissimo il materiale e non hanno bisogno di addestramento specifico e sia perché le dinamiche di contrasto all'isis prevedono (in questa fase) numerosi contatti ravvicinati nei quali il kalashnikov resta un'arma validissima.

 

Scheda AK-47

 

Peso

Arma senza caricatore:

3,47kg (AK)

2,93 kg (AKM)

Caricatore (vuoto):

0,43 kg (primi modelli)

0,33 kg (acciaio)

0,25 kg (plastica)

0,17 kg (versione leggera)

Peso delle munizioni:

16,3 g × 30 = 0,49 kg[4]

Lunghezza

880 mm (calcio in legno fisso)

875 mm (calcio pieghevole esteso)

645 mm (calcio ripiegato)

Lunghezza canna 415 mm (di cui 369 mm rigata)

Calibro

7,62 mm

5,45 mm

5,56 mm

Munizioni

7,62 × 39 mm

5,54 × 39 mm

5,56 × 45 mm NATO

Tipo munizioni M43 / M67

Azionamento operato a gas, otturatore rotante

Cadenza di tiro

600 colpi al minuto (ciclico)

40 colpi al minuto (semiautomatico)

100 colpi al minuto (automatico)

Velocità alla volata 715 m/s

Tiro utile 400 m

300 metri (330 yd) full auto

Alimentazione caricatori standard da 30 colpi (sono disponibili anche varianti lineari da 10, 20, 40 o 75 e 100 colpi a tamburo)

Organi di miramire metalliche (regolabili da 100 a 800 m)

 

© Riproduzione Riservata

Claudio Sciarma

Laureato in Ricerca sociale per la sicurezza interna ed esterna con tesi dal titolo “investigare con il motore di ricerca - Google come strumento di business intelligence". 
Laureato con Lode in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza, sviluppando una tesi in collaborazione con il Ra.C.I.S. di Roma e l’azienda Leica Geosystems sulla ricostruzione della scena del crimine mediante Laser Scanner.
Master in Security Languages.
Certificato in lingua e cultura araba presso la SLEE di Perugia.
Analista di intelligence
Webmaster, webdesigner ed esperto SEO. Specializzato nella rilevazione di frodi telematiche ha collaborato ad alcune attività con il GAT della Guardia Di Finanza. 

Esperto in P.P.A. (Protezione personale avanzata), analisi di attentati, sicurezza internazionale, sicurezza dei trasporti, pianificazione di eventi, analisi dei dispositivi istituzionali internazionali di protezione e scorta.
Volontario in ferma prefissata nell’Esercito Italiano ( 2010 -2012 ), assegnato alla Scuola Lingue Estere dell’Esercito.
Socio Fondatore dell’A.I.S.I.S. Associazione Italiana Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza.
Condirettore editoriale del magazine - online ConVincere.

Website: claudio.sciarma.it
FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version