Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

25-06-2015

WIKILEAKS VS NSA

Rate this item
(4 votes)

Il quotidiano francese Liberation ha pubblicato sul proprio sito web che la NSA National Security Agency degli Stati Uniti avrebbe spiato dall’anno 2006 i presidenti francesi Jaques Chirac, Nicolas Sarkozy e françois Hollande, il presidente Hollande fino ad oggi, così come i ministri francesi e l’ambasciatore francese negli stati Uniti. Fonte Wikileaks.
Queste ultime rivelazioni, riguardanti lo spionaggio tra paesi occidentali alleati, arrivano dopo che è emerso che la NSA aveva spiato la Germania, e l’agenzia di intelligence BND tedesca avrebbe cooperato con la NSA per spiare funzionari di importanti imprese europee.
I documenti pubblicati da Wikileaks includono sintesi delle conversazioni tra funzionari del governo francese riguardanti la crisi finanziaria globale e il futuro dell’Unione Europea, il rapporto tra l’amministrazione Hollande e il governo Merkel, gli sforzi francesi per determinare la composizione del personale dirigente delle Nazioni Unite.

L’ex collaboratore NSA Edward Snowden creò un putiferio in Germania dopo aver rivelato che gli USA avevano effettuato su larga scala uno spionaggio elettronico in tutto il paese oltre ad aver messo sotto sorveglianza il telefono della stessa Merkel.
Dalle intercettazioni risulta che la Francia è sempre stata favorevole alla permanenza della Grecia nell’area euro oltre a sostenere che l’eccessiva austerità non è la ricetta giusta.
Il portavoce del governo francese Stephane Le Foll ha dichiarato che lo spionaggio tra alleati è inaccettabile, nessun segreto di stato è stato scoperto dagli americani ma occorre rilevare la volontà degli USA di spiare gli alleati.
La NSA ha tecnologia e mezzi quasi illimitati e si ritiene al di fuori di qualsiasi controllo legale, politico e democratico, ma ascoltare le telefonate private di Hollande e della Merkel può essere considerato al di fuori della lotta al terrorismo? Probabilmente la risposta è si.
Siamo forse di fronte a un “eccesso di zelo” ascoltare tutto e tutti significa in sostanza non fidarsi di nessuno e gli USA probabilmente non si fidano di nessuno tranne dei loro alleati di sempre:Gran Bretagna, Canada, Australia e Nuova Zelanda.
Gli Stati uniti devono riconoscere l’entità del problema e chiedere scusa ai loro alleati, sicuramente saranno accettate.

© Riproduzione Riservata

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version