Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

21-03-2017

Dossier su test nucleari nascosti

Rate this item
(5 votes)

Quando si parla di disastri nucleari viene subito in mente quello del 1986 alla centrale di Chernobyl... questo perché se ne è parlato moltissimo. Ma quanti sono gli episodi analoghi avvenuti senza che vi sia stata notizia? Stando ad un dossier pubblicato sulla rivista New Scientist, elaborato dall'Istituto di biofisica moscovita, nel 1956 ben 600 persone furono ricoverate in ospedale a seguito degli effetti dovuti all'elevato numero di test nucleari condotti nel poligono di Semipalatinsk in Kazakhstan.

Nel documento figurano i risultati di tre sopralluoghi effettuati da ricercatori russi, che rivelavano una contaminazione pesante del suolo e dei prodotti alimentari kazaki. Nel settembre 1956 la radioattività della zona in esame era cento volte superiore al tasso consentito. Kazbek Apsalikov direttore dell'istituto che ha elaborato il dossier sostiene che non si voleva in quel periodo attirare l'attenzione sulle attività condotte, motivo per cui fu posto il marchio "top secret" all'evento, con la costituzione di un luogo di cura dedicato, il "dispensario anti-brucellosi". La conduzione dei test si è arrestata solo nel 1963 ed al momento molte delle aree coinvolte risultano sicure. I territori toccati dalla vicenda erano parte dell'unione sovietica e in quelle zone si sono avuti gravi effetti sulla salute delle persone. Per volontà delle autorità nessuno sapeva nulla. La censura all'informazione è anche questo.   

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version