Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

14-03-2023

THIRD GREAT PATRIOTIC WAR

Rate this item
(2 votes)

La domanda che tutti si pongono: quando finirà la guerra in Ucraina? "Le guerre in genere tendono a durare più a lungo di quanto le persone si aspettino o sperino, ma soprattutto i conflitti interstatali di questa portata", ha detto Michael Kofman, direttore del programma di ricerca di studi sulla Russia presso il Centro per le analisi navali di Washington, “ci aspettiamo altri anni di combattimento è la storia ci dice che le guerre che durano così a lungo... è probabile che si protraggano, durando diversi anni".All'inizio della guerra, una foto divenne popolare. Si trattava di un cartellone di un poster filo-ucraino che diceva: “Se la Russia smette di combattere, non ci sarà più la guerra. Se l'Ucraina smette di combattere, non ci sarà più l'Ucraina". Secondo le stime della Banca mondiale, l'economia ucraina si è contratta del 35% nel 2022 e si prevede che ben il 60% degli ucraini finirà al di sotto della soglia di povertà. La massiccia distruzione di risorse industriali e pesanti combattimenti hanno prodotto livelli disastrosi di inquinamento dell'aria, del suolo e dell'acqua, nonché danni agli ecosistemi e perdita di biodiversità. 

Circa 16 milioni di ucraini hanno dovuto lasciare le proprie case e fino a 18 milioni di persone, ovvero il 40% della popolazione ucraina, avrà bisogno di una sorta di aiuto umanitario nei prossimi mesi. Al momento non c'è modo di prevedere quando e come finirà la guerra tra Russia e Ucraina, che è diventata una guerra per procura che coinvolge gli Stati Uniti e i suoi partner strategici. L'Ucraina non ha recuperato la maggior parte del territorio perso nel 2022 e la Russia di Putin sta attualmente conducendo un importante potenziamento militare. Il risultato è che l'Ucraina ora affronta un'aspra guerra di logoramento contro le forze russe in costante crescita, affrontandoe subendo continui attacchi missilistici e aerei contro infrastrutture militari. La Russia può avere i suoi limiti militari, ma rimane ancora un nemico politico, economico e militare molto più formidabile rispetto a quelli incontrati dagli Stati Uniti in Corea, in Vietnam, in Afghanistan e Iraq. Le forze russe stannorapidamente imparando dall'amara esperienza iniziale forse di sottovalutazione e Putin è chiaramente pronto a combattere una guerra di logoramento sul campo. La Russia ha mobilitato e arruolato circa 300.000 soldati in più, sono meglio equipaggiati e meglio addestrati per un'offensiva di primavera 2023. l'Ucraina ora deve difendersi attivamente da continui attacchi missilistici,attacchi contro la sua economia, e la sua struttura civile e da una Russia che sembra disposta anche ad attaccare la sua popolazione civile inoltre, la Russia ha altre frecce al suo arco. Può intensificare le operazioni nel Mar Nero e in Bielorussia. Sta già facendo pressione sulla Moldavia. La Russia ha anche mostrato più abilità nell'affrontare le sanzioni e la guerra economica di quanto gli Stati Uniti e altri pianificatori abbiano stimato quando le hanno imposte. Il leader russo ha inquadrato il conflitto come una minaccia esistenziale per la sua nazione e ha iniziato a chiamarlo "La terza grande guerra patriottica", un riferimento alle invasioni napoleoniche della Russia nel 1800 e alla invasionenazista tedesca negli anni '40. Vuole che il resto d'Europa finalmente riconosca che la Russia ha una propria sfera di influenza, e ha effettivamente il diritto naturale di rivendicare ulteriori parti di territorio che considera da sempre come proprie.

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version