Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

WAR OF ATTRITION

Giovedì, 09 Febbraio 2023 14:49

La guerra tra Russia e Ucraina è giunta al suo primo anno e, non c'è ancora in vista una chiara fine della carneficinaDecine di migliaia di soldati sono morti o mutilati, intere città sono state ridotte a cumuli contorti di macerie, ci sono state denunce di torture e atrocità milioni di Ucraini sono diventati profughi.

Published in Europa

WAR END

Giovedì, 26 Gennaio 2023 15:01

Il conflitto in Ucraina sta per compiere il primo anno di combattimenti. Potrebbe concludersi ma come? Sul campo di battaglia o al tavolo dei negoziati? O potrebbe arrivare fino al 2024? L'offensiva di primavera della Russia sarà fondamentale, coloro che cercano di invadere un altro paese in qualsiasi parte delle grandi steppe eurasiatiche sono poi alla fine condannati alla fine a svernarvi. Entrambe le parti, russi e ucraini, hanno bisogno di una pausa, ma gli ucraini sono meglio attrezzati e motivati a proseguirePer il 2023, il fattore determinante sarà l'offensiva di primavera della Russia. Putin ha ammesso che le truppe mobilitate ammonteranno 300.000 uominiPutin ha chiarito che non si fermerà. E l'Ucraina ha chiarito che continuerà a lottare. L'Ucraina riconquisterà la sua terra? Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato "Il prezzo che noi paghiamo è in denaro. Mentre il prezzo che pagano gli ucraini è in sangue. Se i regimi autoritari vedono che la forza viene premiata, pagheremo tutti un prezzo molto più alto. E il mondo diventerà un mondo più pericoloso per tutti noi. Vladimir Putin si aspettava l'accettazione passiva dell'Ucraina, senza alcun coinvolgimento significativo di altri paesi. Questo grave errore di calcolo ha portato a un conflitto prolungato, apparentemente senza fine in vista. L'inverno sarà difficile, gli attacchi russi alle infrastrutture ucraine cercheranno di spezzare il morale e la resistenza di una popolazione già distrutta. Ma la resilienza ucraina si è rivelata notevole. La guerra si trascinerà e le prospettive di negoziazione sono fosche. Per un potenziale accordo di pace, le richieste fondamentali di almeno una delle parti devono cambiare. 

Published in Europa

END OF THE HONEYMOON

Martedì, 24 Gennaio 2023 20:09

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato che sono in corso cambiamenti di personale a livelli alti e bassi, a seguito delle accuse di corruzione, diversi media ucraini hanno infattiriferito, che  ministri e alti funzionari del gabinetto Zelensky,potrebbero essere licenziati a breve, l'impegno di Zelensky è arrivato tra accuse di corruzione ad alto livello, compreso un rapporto di pratiche dubbie riguardo appalti militari "Voglio che questo sia chiaro: non ci sarà alcun ritorno a ciò che l’Ucraina era in passato, al modo in cui vivevano diverse persone vicine alle istituzioni statali o a coloro che hanno passato tutta la vita a rincorrere una sedia", ha detto Zelensky.

Le notizie di un nuovo scandalo in Ucraina, arrivano mentre i paesi europei litigano per dare a Kiev carri armati Leopard 2 di fabbricazione tedesca.

Published in Europa

LEOPARD 2

Lunedì, 23 Gennaio 2023 00:22

La Germania non è riuscita a raggiungere un accordo con i suoi principali alleati occidentali sull'invio di carri armati Leopard 2 in Ucraina, nonostante le crescenti pressioni della NATO e di Kiev per intensificare i suoi aiuti militari in vista di una potenziale offensiva russa di primavera. "Non possiamo dire oggi quando verrà presa una decisione e quale sarà tale decisione sui carri armati Leopard", ha detto venerdì scorso ai giornalisti il neo ministro della Difesa Boris Pistorius . I carri armati Leopard 2 sono visti come un veicolo militare moderno e vitale che rafforzerebbe le forze di Kiev, mentre la guerra con la Russia si avvicina al traguardo di un anno. Venerdì il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha incontrato il suo omologo statunitense, il segretario alla Difesa Lloyd Austin, e il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov nella base aerea di Ramstein. Pistoriusè stato nominato ministro della Difesa solo giovedì 19 gennaio 2023, ma le sue prime ore di lavoro sono state dominate dalle chiamate degli Stati Uniti e di altri partner della NATO per dare il via libera alla spedizione dei carri armati Leopard 2. Diversi paesi europei si sono impegnati a inviare carri armati in Ucraina nelle ultime settimane. Ma prima di unirsi a loro, la Germania ha chiesto che gli Stati Uniti inviassero i propri carri armati M1 Abrams.

Published in Europa

NATO: OPEN DOOR POLICY

Venerdì, 20 Gennaio 2023 18:15

L'invasione russa dell'Ucraina nel febbraio 2022 ha spinto Svezia e Finlandia, due paesi storicamente non allineati militarmente, a chiedere l'adesione alla NATO nel maggio 2022. Ventotto, dei 30 Stati membri dell'alleanza hanno già ratificato le domande di adesione alla NATO presentate da Svezia e Finlandia. Le adesioni alla Nato, richiedono l'approvazione di tutti i 30 stati membri dell'Alleanza. 

Published in Europa

BREXIT ? NO THANKS

Martedì, 17 Gennaio 2023 19:04

Ci sono molte ragioni, spiegazioni e scuse, fornite per l’attualestato disastroso dell'economia britannica dalle politiche sbagliate dell'allora primo ministro Liz Truss, alla guerra in Ucraina e ai suoi vari effetti a catena, per citarne due significativi. Ma c'è un'altra spiegazione, che risale ad anni fa e non ha assolutamente nulla a che fare con la guerra, è quella che ha provocato l’Inflazione a spirale, raccolti lasciati nei campi e caos nei viaggi:

Si chiama "Brexit".

Come ha detto Michael Saunders, fino a poco tempo fa membro del Comitato per la politica monetaria della Banca d'Inghilterra, il divorzio della Gran Bretagna dall'Unione europea, risultato di un referendum del 2016, ha “danneggiato in modo permanente” l'economia del paese. È per questo che, il nuovo primo ministro britannico Rishi Sunak è stato costretto ad aumentare le tasse e ad effettuare dolorosi tagli ai servizi pubblici in un momento di rallentamento della crescita economica. "Se non avessimo avuto la Brexit, probabilmente non parleremmo di un budget di austerità ha detto Saunders a Bloomberg TV. "

Published in Europa

Minsk Attack?

Giovedì, 12 Gennaio 2023 20:14

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha avvertito che la Russia potrebbe pianificare un'altra grande offensiva di terra all'inizio del prossimo anno, usando la Bielorussia come trampolino di lancio per l'attacco.

La Bielorussia condivide i propri confini sia con la Russia che con l'Ucraina, (oltre che con i paesi baltici) e Alexander Lukashenko è uno stretto alleato del presidente Putin. Sebbene la Bielorussia non sia stata coinvolta direttamente nella guerra, ha consentito già alle truppe russe di utilizzare il suo territorio per scatenare l'invasione del 20 febbraio scorso così come potrebbe consentire, probabilmente nella prossima primavera, un nuovo attacco da sud ai danni dell’Ucraina.

Published in Europa

La guerra è sempre un affare per le mafie, la criminalità è oggi sempre più globalizzata e la crisi Ucraina sembra essere una ghiotta occasione per le organizzazioni criminali tanto che i primi segnali di cooperazione tra gli ambienti mafiosi di vari paesi appaiono evidenti.

Gli scafisti russi ed ucraini sono, infatti, già attivi e pronti alla tratta di donne e bambini che fuggono dalle bombe.

È uno dei grandi affari della guerra, un business ed un reato gravissimo che l’ Italia deve contrastare prima che si espanda, perché come sempre le mafie guardano avanti ed agiscono nell’ illegalità proiettate sul futuro.

Il Viminale ha già attivato le misure di contrasto alla tratta, lo scorso 3 marzo è stato firmato presso la Prefettura di Torino il protocollo di intesa regionale per potenziare il contrasto alla tratta di esseri umani e garantire tutela ed assistenza alle vittime.

Published in Italia

FAST DAYS

Mercoledì, 16 Marzo 2022 17:57

Siamo ormai a tre settimane di guerra in Ucraina i giorni scorrono veloci, tutti si domandano quando finirà? Ha un senso la resistenza Ucraina quando l’esito è scontato fin dall’inizio? Hanno un senso i bambini morti Ucraini? Gandhi diceva che “la forza non deriva dalla capacità fisica ma da una volontà indomita” e ancora “mi oppongo alla violenza perché quando sembra produrre un bene è un bene temporaneo mentre il male che fa è permanente”. Cosa vuole Putin? Accesso al mar nero cioè riconoscimento della Crimea come territorio Russo, riconoscimento delle repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk russofone come stati indipendenti Ucraina neutrale.

Published in Europa

VECTOR

Venerdì, 04 Marzo 2022 10:08

Vector è una struttura più esattamente un Biolab che si trova a Novosibirsk aperto durante il culmine della Guerra Fredda nel 1974 come centro di ricerca sul bioterrorismo, è uno dei siti più sorvegliati della Russia, recintato con filo spinato con soldati armati permanentemente di controllo ai suoi cancelli. È uno dei 59 biolab di massima sicurezza al mondo, uno status che condivide con il Wuhan Institute of Virology in Cina. Vector ha l'autorizzazione per gestire i virus patogeni più letali del mondo. La struttura segreta si trova ai piedi della Siberia sudoccidentale, al confine con il Kazakistan, uno dei luoghi più aspri e isolati della terra, dove le temperature possono scendere fino a -35°C in inverno. Ufficialmente, il laboratorio si concentra sullo sviluppo di vaccini per virus letali. L'anno scorso ha avviato la ricerca sui virus preistorici trovati nei cavalli paleolitici recuperati dal permafrost fuso in Siberia l'ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha affermato che Putin potrebbe usare armi biologiche per rovesciare il governo ucraino, avvertendo che "nulla è fuori discussione" per il dittatore russo. Un importante microbiologo russo, Ilya Drozdov, 68 anni che è stato direttore di Vector a conoscenza dei più profondi segreti della guerra biologica di Mosca è scomparso da 5 anni attualmente è ricercato dall’interpol ma sembra scomparso nel nulla.

Published in Asia & Pacifico
Pagina 2 di 7
FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version