Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

18-06-2015

SOLO LA DIPLOMAZIA SALVERA’ L’UCRAINA

Rate this item
(7 votes)

Siamo giunti a un momento critico circa gli interessi europei e degli Stati Uniti in Ucraina.

L’annessione della Crimea alla Russia e l’occupazione del Donbass, hanno irrimediabilmente alterato i delicati equilibri di potere in Ucraina sia a livello regionale che nazionale sia il relativo equilibrio tra i più potenti oligarchi del paese.

Gli Ucraini sembrano avere poca fiducia nei confronti dell’attuale costellazione dei leader politici e delle loro promesse.

Per più di 25 anni gli Stati Uniti hanno appoggiato l’Ucraina sulla base di valori e interessi comuni.

Politici, partiti e molti nuovi gruppi civici tutti cercano il sostegno degli Stati Uniti e sempre più stretti legami con Washington.

Ma Washington dovrebbe approvare gli esponenti politici di Kiev usando lo stesso grado di cautela e circospezione che usa il popolo ucraino che pur li sostiene.

Forse Washington dovrebbe smettere di credere di poter essere un soggetto attivo nella politica ucraina al fine di ottenere il cambiamento desiderato.

Al contrario l’obiettivo degli Stati Uniti dovrebbe essere quello di lavorare sui problemi generali che creano instabilità e minacciano il futuro dell’Ucraina: lo stato disastroso dell’economia e il conflitto con la Russia.

Washington dovrebbe lavorare con Kiev per gettare le basi di un partenariato strategico bilaterale che dovrebbe essere fondato su una chiara definizione di interessi comuni oltre che su aspettative realistiche circa il breve medio e lungo termine a cominciare  dalla necessità che tutte le parti attuino gli accordi di Minsk sull’Ucraina.

© Riproduzione Riservata

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version