Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIAGE duepuntozero

Switch to desktop

12-03-2018

TRUMP-KIM RIDUZIONE DELLE SANZIONI?

Rate this item
(1 Vote)

Si prevede che il presidente Trump e il leader Nordcoreano Kim Jong Un, secondo funzionari sud coreani, si possano incontrare entro la fine di maggio 2018 anche se ancora non sono stati fissati né la data né il luogo.

Riguardo al luogo potrebbe essere Ulan Bator (Mongolia) o dalla parte opposta Svezia o Svizzera quest’ultima è l’unico paese conosciuto da Kim, vi ha studiato da giovane sotto pseudonimo, infatti non lascia mai la Corea del Nord per evitare attentati alla sua persona o colpi di stato.

Tuttavia il luogo più probabile per l’incontro potrebbe essere nella zona demilitarizzata di frontiera tra Corea del Nord e Corea del sud (DMZ Panmunjom).

Ma di cosa si discuterà? Il presidente Trump ha dichiarato che intende accettare solo la denuclearizzazione permanente del paese. Trump chiede quindi la fine del programma nucleare della Corea del nord, ma sicuramente Kim non accetterà le richieste senza concessioni e cioè riduzione delle sanzioni e contestuale aumento degli aiuti poiché la Corea del nord è composta da 25 milioni di persone che vivono in un terribile stato di povertà.

Una volta seduti davanti a un tavolo Kim e Trump dovranno proporre cose fattibili in modo da assicurare che nessuno torni a casa a mani vuote.

Il riavvicinamento tra Kim e la Corea del sud, successivamente al gravissimo test nucleare del settembre scorso che è valso il soprannome a Kim di “little rocket man”,affibiatogli da Trump, è iniziato con il discorso di capodanno quando Kim ha sventolato un ramo d’ulivo permettendo l’invio di atleti alle olimpiadi invernali di Pyeongchang. Durante la cerimonia di apertura Corea del Nord e Corea del sud hanno marciato sotto una bandiera unificata. Miracolo dello sport.

Il 21 febbraio del 1972 il presidente Richard Nixon arrivò a Pechino per incontrare Mao Zedong ponendo fine a 25 anni di ostilità tra Stati Uniti e Cina.

Accadrà lo stesso il prossimo maggio con la Corea del Nord? Come ha detto due giorni fa Trump nessuno sa cosa succederà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mario Neri

Laureato in giurisprudenza ed in scienze giuridiche. Master di II livello in scienze criminologiche.

Esperto di diritto internazionale e di programmi relativi al mantenimento della pace nelle aree di crisi.

Ufficiale in congedo dell’Esercito “ Folgore “. Analista nelle politiche di intelligence.

More in this category: « Russia
FaLang translation system by Faboba

Copyright CEOS 2012 - 2015. All rights reserved.

Top Desktop version